Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

10 milioni di pezzi, 600 metri quadrati di esposizione su un’area complessiva di 10 mila metri quadrati. Questi in sintesi i numeri, considerevoli, che caratterizzerannola sesta edizione della “Città dei Mattoncini”, l’evento che prenderà vita a Bagnacavallo (RA) l’11, il 12 e il 13 maggio 2018.
Con questi numeri l’appuntamento di Bagnacavallo si connota come una delle esposizioni più grandi d’Italia che ospiterà la city in assoluto più grande a livello mondiale, con i suoi 100 metri quadrati e oltre 7 milioni di mattoncini.
«Dopo il successo e l’ottimo riscontro di pubblico ottenuto lo scorso anno, abbiamo deciso di innalzare ulteriormente il livello della manifestazione per far diventare Bagnacavallo la capitale italiana del Mattoncino – sottolineano Rossano Palleri e Laura Montevecchi, anima e promotori dell’evento -. I tanti espositori e appassionati che abbiamo contattato hanno tutti aderito con entusiasmo al nostro progetto a testimonianza che si tratterà di un appuntamento unico a livello nazionale. Non è detto che le “cose” grandi si possono fare solamente nelle grandi città!».
 Non si tratta di una “semplice” esposizione dei mattoncini più famosi al Mondo, i Lego, ma di un vero e proprio festival che per tre giorni animerà l’intera cittadina in provincia di Ravenna, a pochi chilometri dalla rinomata Riviera Romagnola e dalle verdi colline di Faenza.
Saranno 5, infatti, le location all’interno del caratteristico centro storico di Bagnacavallo che ospiteranno l’evento: l’imponente ex Convento di San Francesco, il suggestivo ex mercato coperto (che sarà riaperto proprio per l’occasione), la Chiesa del Suffragio, Palazzo Vecchio e l’ex Circolo Piergiorgio Frassati.
 Oltre alla City, saranno in mostra decine di opere e diorami delle serie Star Wars, Technic, Castle e i pezzi unici dei Moc (My Own Creation, creazioni di mattoncini progettate e costruite senza l'ausilio di istruzioni) e altro ancora. Ci sarà anche un’ampia zona ricreativa, 100 metri quadri, con mattoncini per divertirsi a creare e smontare e un parco ludico-ricreativo di 900 metri quadri.
 A completamento della parte strettamente dedicata ai Mattoncini, la centrale piazza della Libertà ospiterà (sabato e domenica dalle 15.30 alle 20.30) anche una serie di attività collaterali e d’intrattenimento, fra le quali le dimostrazioni di alcuni sport grazie alla collaborazione di: Fulgur pallavolo Bagnacavallo, A.S.D. Bagnacavallo Calcio, Tennis Academy Bagnacavallo, A.S.D. Baseball Softball Club Godo. Ci sarà, inoltre, la spettacolare esibizione di football freestyle acrobatico con i FOOTWORK Italia.
La “Città dei Mattoncini” gode del patrocinio del Comune e della Pro Loco di Bagnacavallo.
 
Orari di apertura e di visita delle esposizioni: venerdì dalle 15.30 alle 21.30; sabato dalle 10 alle 22; domenica dalle 10 alle 20.30. Ingresso: biglietto euro 10; bambini fino a 11 anni gratuito.