Avrebbe finto di essere una giovane donna ragazza per adescare decine di giovani calciatori del Cuneese e dell’Astigiano, è questo il dato che ha portato all'arresto del direttore sportivo di una squadra di calcio, un 24enne residente ad Alba (Cuneo). La Polizia Postale di Torino ritiene che sono oltre 100 i ragazzini finiti nel mirino del giovane. Gli inquirenti ritengono che creava profili su Facebook, Whatsapp, Kik e Telegram fingendosi una bella ragazza a cui gli adolescenti concedevano tutto online, poi una volta carpita la fiducia si dichiarava minacciando di pubblicare le immagini. Senza riuscirci avrebbe anche richiesto rapporti a tre. Adesso il 24enne si trova ai domiciliari