Forse credeva che quell’uomo fosse una sua proprietà, non ci stava ad essere lasciata, quindi ha iniziato a perseguitalo. L’ennesima storia di abusi di una donna ai danni di un uomo di 50 anni questa volta è avvenuta a Treviso, le prima gli ha rigato l’auto, poi è passata alle molestie telefoniche e ai biglietti minatori oltre a danneggiare altri oggetti di sua proprietà. La donna, una trevigiana di 35 anni, è stata denunciata con l’accusa di stalking e per lei è stata disposta la misura del divieto di avvicinamento con braccialetto elettronico. I fatti risalgono all’estate dello scorso anni quando l’uomo esasperato si è dovuto rivolgere alla Polizia di Stato.