Un uomo di 44 anni è stato costretto a denunciare alla Procura della Repubblica di Grosseto una donna quarantaseienne, madre di due figli, con la quale aveva avuto una breve relazione. La donna in preda alla gelosia morbosa aveva atteggiamenti persecutori, in un caso ha colpito l’uomo fingendo di essere lei l’aggredita, un’altra volta è arrivata spintonare anche la madre di lui, nel corso del suo accanimento morboso nel corso di una sua sfuriata lo ha anche colpito con schiaffi e pedate lanciandogli il telefono in un caminetto, danneggiando mobili e suppellettili.