Una donna residente in un comune della provincia di Padova è stata iscritta nel registro degli indagati dalla Procura della città veneta che le contesta il reato di maltrattamenti aggravati ai danni del marito cinquantaseienne, padre dei loro due figli, ciò è avvenuto dopo la segnalazione ai carabinieri grazie ad un amico di famiglia. L’uomo dopo vari episodi di violenza subiti dalla coniuge, anche davanti ai figli, si è confidato con il conoscente: tutto sarebbe iniziato quando lui, mesi fa, avrebbe espresso alla moglie l’intenzione di separarsi, lei non accetterebbe la decizione e da allora sarebbero diventati frequenti gli episodi di violenza. L’ultimo episodio è avvenuto la sera dello scorso 18 dicembre, lei lo ha rincorso per le scale dello stabile in cui risiedono e dopo avergli strappato gli occhiali lo ha colpito con un paio di cazzotti. L’uomo ancora dolorante si è confidato con un suo amico il quale, temendo che potesse avvenire qualcosa di ancor più grave, ha avvisato i carabinieri che successivamente hanno raccolto la deposizione dell’uomo, lui non l’ha denunciata ma gli inquirenti hanno ritenuto di procedere d’ufficio disponendo che marito e moglie stiano a debita distanza.