C'è un'epidemia silenziosa che colpisce le persone in Europa: il sovrappeso e l'obesità, che si stima abbiano un ruolo in più di 1,2 milioni decessi ogni anno, pari a oltre il 13% della mortalità totale nella regione. In sovrappeso il 29% dei bimbi e il 59% degli adulti. A lanciare l'allarme è l'ufficio europeo dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che ha presentato martedì un nuovo rapporto, in cui si evidenzia come nessuno degli Stati membri sia oggi sulla buona strada per fermare l'aumento di peso tra la popolazione. Attualmente in Europa il 59% degli adulti e quasi 1 bambino su 3 è in sovrappeso od obeso. Il fenomeno non risparmia neanche i bambini più piccoli, tanto che si stima che il 7,9% nella fascia di età inferiore ai 5 anni soffra di un eccesso di peso. L'OMS ricorda come obesità e sovrappeso siano associate a un alto numero di malattie: sono per esempio coinvolte nell'insorgenza di 200'000 nuovi casi di cancro all'anno. Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” teneva a diffondere, affinché anche in Italia si approntino delle strategie pubbliche di prevenzione e cura per combattere il fenomeno,