Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Nel Piano di Sviluppo 2021 Terna, uno dei più grandi gestori di reti per la trasmissione dell'energia elettrica con sede a Roma, ha annunciato di aver programmato una nuova linea di collegamento tra l’Italia e la Svizzera da 1000 mw di potenza, la cui realizzazione è legata al progetto di razionalizzazione della rete in alta tensione di Valtellina e Valchiavenna (in provincia di Sondrio) che porterà alla demolizione di quasi 500 km di elettrodotti attualmente esistenti e all’interramento di linee aeree. Per questo intervento Terna ha pianificato un investimento di oltre 1,2 miliardi di euro (oltre un milione 300mila franchi). Il dato emerge dal nuovo piano di Sviluppo 2021 di Terna che è stato illustrato nei giorni scorsi dall'amministratore delegato Stefano Donnarumma.