Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Friuli Venezia Giulia ha annullato l’appalto che l'Azienda Regionale di Coordinamento per la Salute un lotto dell'appalto per la fornitura urgente di materiale sanitario: 80.000 flaconi di “soluzione idroalcolica in gel a base di alcool etilico (60-80°) e/o isopropilico (almeno il 50%) – 500 ml”. La causa è stata intentata da Cerichem Biopharm S.r.l. che ha contestato vari vizi procedurali che hanno portato al conferimento della commessa a Diversey S.p.A.. 

Cerichem Biopharm è stata difesa dagli avvocati Giacomo Valla e Roberta Valla; l'Azienda Regionale di Coordinamento per la Salute è stata rappresentata dall'avvocato Federico Rosati; Diversey è stata assistita dagli avvocati Carmelo Mendolia e Marco De Leo. La sentenza è stata emessa dal collegio giudicante composto dai magistrati: Oria Settesoldi, (Presidente), Manuela Sinigoi (Consigliere) e Luca Emanuele Ricci (Referendario, Estensore).