Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Per questo appuntamento la community consolida il suo ruolo nell’ecosistema dell’innovazione nazionale ed internazionale. Durante l’evento, sono state raccontate e connesse due iniziative, il Technology Day della multinazionale STMicroelectronics, e un progetto della Commissione Europea che vede NAStartUp tra i partner con SEMED.eu, la startup competition per idee nel recupero del patrimonio culturale e nella green economy che ha messo in palio 5 milioni, presentata da Fabrizio Porrino (https://www.clicproject.eu/). Senza dimenticare il supporto della community a un progetto nato dal basso e da giovanissimi come i Visionary Days: una maratona di brainstorming collettivo che coinvolgerà il prossimo 21 novembre giovani under 35 in 5 città italiane in contemporanea per riflettere insieme su una tematica delicata come quella dei “confini”.

 
 
 
“Aziende e istituzioni a supporto delle startup. Lo spirito di NAStartUp fin dagli esordi è stato quello di connettere gli attori dell’ecosistema e siamo orgogliosi di essere chiamati a accelerare due iniziative di livello internazionale che vedo coinvolte un grande gruppo industriale che guarda al futuro, e la Commissione Europea che ha bisogno di essere sempre più connessa agli attori dei territori. E siamo ancora più orgogliosi di farlo oggi in un periodo di crisi. Le difficoltà del periodo non devono fermare l’innovazione che è sempre una risposta positiva e proattiva ai limiti e ai drammi del presente”, spiega Antonio Prigiobbo, regista di NAStartUp e di StartupPlay, che organizza l’evento, insieme al suo team di talentuose advisor, tra cui Barbara Feluca, Brigida Ardolino e Federica Ferriero.
 
 
La fabbrica azzurra dell’innovazione made in Italy
 
Musica, automotive, trasporti, sono tanti i settori “colpiti” dalle innovazioni dei partecipanti al prossimo NAStartUp Play che saranno moderati da Barbara Feluca e da Giancarlo Donadio, giornalista di innovazione e imprenditore. Ecco chi sono e quali sono i loro progetti.
 
 
Da Ariano Irpino è arrivato l’ambizioso progetto di Nicola di Gruttola Giardino. Il suo Husky BMS, ambisce a rivoluzionare i BMS, ovvero i sistemi di monitoraggio della carica di una batteria, promettendo una gestione migliore delle batterie e una diminuzione dei costi per i clienti, negli ambiti dell’automotive, medico e militare.
 
 
Nomea Competition è il nome dell’innovazione di Luciano Ruotolo, napoletano, appassionato di musica realizza un contest online per offrire una vetrina internazionale a giovani musicisti, replicando i modelli dei concorsi offline. 
 
 
La lotta allo stress nei processi di prenotazione è la mission di Alessandro Palma che da Enna ha lanciato sul palco virtuale di NASTartUP Play la sua T-Lab, una piattaforma pensata per barbieri, studi medici, avvocati ecc, che fa interagire aziende e clienti, rendendo le prenotazioni semplici. 
 
 
Brescia è la città dove Marcello Favalli ha sviluppato la sua SIWEGO, un’applicazione che mette in contatto chi si sposta in auto e ha spazio da offrire, con chi vuole invece forme semplici di trasporto per la sua merce. L’app permette di monitorare in tempo reale il percorso del trasportatore. 
 
 
Un evento visionario, un giornale “pandemico” e il museo del vino
 
Un museo della vite e del vino all’interno della Reggia di Portici: questa l’idea di Eugenio Gervasio che ha presentato il suo MAVV. Aldo Pecora e Giancarlo Donadio, sono rispettivamente, direttore editoriale e capo dei contenuti di Italia2030, un nuovo media focalizzato sulle grandi sfide del progresso tecnologico (e quindi anche sanitario, finanziario, politico, economico, sociale) che l’Italia dovrà affrontare nei prossimi 10 anni, e che ambisce a mettere al centro del proprio racconto i fatti, i numeri, distinguendoli sempre dalle opinioni. 
 
 
E non sono ancora finite le novità di NAStartUp Play con Tommaso Vitiello che ha presentato Visionary Days una maratona di brainstorming collettivo che coinvolge il prossimo 21 novembre giovani under 35 in 5 città italiane in contemporanea per riflettere insieme su una tematica delicata come quella dei “confini”.