Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Emergent si articola in 8 mostre personali, 11 doppie personali, e 2 triple personali di artisti provenienti da 19 paesi diversi, consolidando così l'alta progettualità della sezione e la sua dimensione internazionale.

 

Attraverso pittura, scultura, installazione, fotografia, video e film, molte tra le opere presenti, spesso realizzate appositamente per Emergent, affrontano temi che riguardano la sfera socio-politica del vivere quotidiano, come l'ecologia (Marjolijn Dijkman con Nome, Berlino), lo spazio urbano (Timothée Calame con Édouard Montassut, Parigi) e il linguaggio simbolico del potere, mentre altri riflettono sulla storia della rappresentazione artistica. 5 mostre mettono al centro la dimensione biografica del fare arte, come quelle di Todd Bienvenu (con Sébastien Bertrand, Ginevra), Juliette Blightman (con Felix Gaudlitz, Vienna), Alberto Casari (con Crisis Galeria, Lima), Matthieu Palud + Andrea Romano (Gaudel de Stampa, Parigi), e Liv Schulman + Bob van der Wal (con A plus A, Venezia). In altri stand la figura umana è esplorata da prospettive complesse, sia materiali sia metaforiche, come nei casi di Gaia di Lorenzo + Diego Gualandris (con ADA, Roma), Margherita Raso (con Fanta–MLN, Milano) + Delia Gonzalez (con Hot Wheels Athens, Atene), Hanna-Maria Hammari (con LC Queisser, Tbilisi), Sylvie Auvray + Mimosa Echard + Ducati Monroe (con Martina Simeti, Milano), Marius Engh + Tarje Eikanger Gullaksen, Steinar Haga Kristensen (con Veda, Firenze), e Thomas Liu Le Lann (Vin Vin, Vienna).

 

La lista completa degli artisti e delle gallerie che parteciperanno alla sezione include:

 

> Liv Schulman + Bob van der Wal con A plus A, Venezia

> Gaia di Lorenzo + Diego Gualandris con ADA, Roma

> Todd Bienvenu con Sébastien Bertrand, Ginevra

> Alberto Casari + Andrés Pereira Paz con Crisis Galeria, Lima

> Emanuele Marcuccio con Damien & The Love Guru, Bruxelles

> Ištvan Išt Huzjan + Raluca Popa con Gaep, Bucharest

> Margherita Raso con Fanta–MLN, Milano

> Marco Ceroni con Gallleriapiù, Bologna

> Matthieu Palud + Andrea Romano con Gaudel de Stampa, Parigi

> Juliette Blightman con Felix Gaudlitz, Vienna

> Adrián Kupcsik con Horizont, Budapest

> Delia Gonzalez con Hot Wheels Athens, Atene

> Pamela Diamante con Gilda Lavia, Roma

> Paula Kamps con M. LeBlanc, Chicago

> Tamara Al Samerraei + Vartan Avakian + Raed Yassin con Marfa', Beirut

> Timothée Calame con Édouard Montassut, Parigi

> Marjolijn Dijkman con Nome, Berlino

> Francesco Albano + Stijn Ank con Öktem Aykut, Istanbul

> Ketuta Alexi-Meskhishvili + Hanna-Maria Hammari con LC Queisser, Tbilisi

> Sylvie Auvray + Mimosa Echard + Ducati Monroe con Martina Simeti, Milano

> Kiarash Khazaei con Sophie Tappeiner, Vienna

> Andreia Santana + Stefano Serretta con Una, Piacenza

> Marius Engh + Tarje Eikanger Gullaksen, Steinar Haga Kristensen con Veda, Firenze

> Thomas Liu Le Lann con Vin Vin, Vienna

 

Emergent è a cura di Attilia Fattori Franchini, Curatrice Indipendente, Londra e Vienna.

 

 

Premio LCA per Emergent

 

Istituito nel 2015 come collaborazione tra miart e LCA Studio Legale, il premio del valore di 4.000 Euro è destinato alla galleria con la migliore presentazione all'interno della sezione Emergent.

 

La giuria internazionale sarà composta da:

 

> Maurin Dietrich, Direttrice, Kunstverein München

> Axel Wieder, Direttore, Bergen Kunsthall

> Nicole Yip, Capo Curatrice, Nottingham Contemporary