Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

E' stato annullato l'appalto relativo alla manuntenzione delle aree verdi che interessano i tratti autostradali gestiti da Autovie Venete, , il ricorso al Tar del Friuli Venezia Giulia è stato presentato da Ecogest S.p.a. e Pojer S.r.l., rappresentate e difese dall'avvocato Antonio Barone. La società autostradale era difesa dagli avvocati Gianni Zgagliardich, Elisa Adamic e Romea Bon. Le due società ricorrenti avevano costituito un raggruppamento temporaneo di imprese, Ecogest avrebbe svolto il 90% dei lavori e Pojer il 10%. I magistrati hanno ritenuto il ricorso fondato nella parte in cui eccepivano l’incompetenza del Presidente ed Amministratore delegato di Autovie Venete ad adottare il provvedimento che le ha escluse, si trattava della mancanza di una firma ad un documento. La decisione è stata presa dal collegio giudicante presieduto dal giudice Oria Settesoldi (Presidente), Manuela Sinigoi (Consigliere) e Nicola Bardino (Referendario estensore).