Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Sfruttando la sua posizione di operatore dell’oratorio avrebbe allungato le mani su un ragazzino minore di 14 anni molestandolo sessualmente, sotto processo è finito un 20enne residente in un Comune dell’Alto Mantovano. I fatti sarebbero avvenuti all’interno degli spogliatoi del campetto da calcio, durante la doccia. L’imputato è stato condannato con rito abbreviato ad un anno e dieci mesi di reclusione.