Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Sono stati assolti un 45enne di Varano de Melegari ed un 22enne residente a Medesano finiti a giudizio con l'accusa di aver importato illegalmente in Italia anabolizzanti ed altre sostanze dopanti usate nelle palestre, secondo l'accusa contestata dalla Procura di Parma avrebbero fatto arrivare i farmaci pericolosi da Turchia e Gran Bretagna, poi la stessa accusa ha rivisto le sue posizioni e tramite il Pm Elena Riccardi ha chiesto l'assoluzione. Le importazioni illegali, stando alle accuse, sarebbero andate avanti per quasi due anni, dall'ottobre del 2012 al febbraio del 2014,, i farmaci sarebbero stati ceduti a consumatori per lo più a Fornovo Taro e Medesano. La sentenza è stata emessa dal giudice Beatrice Purita.