Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Un 29enne è stato arrestato venerdì dalla squadra mobile di Crema (Cremona) con l’accusa di violenza sessuale su minore. Le presunte vittime sarebbero due bambine, di 9 e di circa 10 anni, una figli di vicini di casa e l'altra figlia di amici di famiglia dell’uomo. Gli episodi sarebbero avvenuti in una corte con vari appartamenti in una frazione di Crema, dove l’uomo possiede un garage in cui effettuava lavoretti. Durante l’arresto gli inquirenti hanno sequestrato al 29enne un cellulare su cui è stato ritrovato un video in cui si vedrebbero alcune scene di violenza nei confronti di una delle due bambine. Sarebbero stati i genitori della bimba di 9 anni ad accorgersi di tutto, ciò quando tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo hanno ritrovato sul cellulare della piccola alcuni messaggi Whatsapp con cui il vicino di casa la invitava ad andare da lui, minacciandola di rivelare a tutti quello che era successo.