Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

I Carabinieri di Fontanellato (Parma) hanno arrestato un 35enne albanese, residente a Fontevivo, accusato di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale aggravata e atti persecutori. I fatti che vengono contestati all'uomo risalgono al periodo compreso tra lo scorso maggio e lo scorso luglio, quando ha scoperto una serie di messaggi fra la moglie ed un presunto amante. Il malcapitato coniuge avrebbe reagito compiendo una serie di atti di ritorsione e minacce nei confronti del presunto amante, quest'ultimo secondo le accuse sarebbe satato costretto per paura a lasciare l'Italia. Inotre il 35enne avrebbe messo in atto minacce, maltrattamenti, violenze psicologiche e sessuali nei confronti della moglie. I carabinieri sono intervenuti dopo la segnalazione di un'amica della donna con cui la vittima si è confidata. La moglie è stata immediatamente collocata in una struttura protetta, mentre il 35enne è finito in carcere