Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Simone Cristicchi, che ha emozionato a Sanremo con “Abbi cura di me”, aggiudicandosi il Premio Sergio Endrigo per la miglior interpretazione ed il Premio Giancarlo Bigazzi, conferitogli dai professori dell’Orchestra del Festival per “miglior composizione musicale”, sale sul palcoscenico della rassegna estiva Musica in Castello sabato 27 luglio alle ore 21.30 in piazza Garibaldi a Fontanellato (Parma). Con lui, in uno straordinario concerto-spettacolo, i 52 elementi della Orchestra dell'Emilia-Romagna Arturo Toscanini diretta dal maestro Valter Sivilotti.

Sarà Live with orchestra: lui che nel 2005 ha acceso in radio il tormentone “Vorrei cantare come Biagio Antonacci”, romano, classe 1977, ha seguito un ricco percorso artistico a tutto tondo che lo qualifica oggi come cantautore, attore, scrittore, autore teatrale, conduttore radiofonico e direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo.

La diciassettesima edizione della rassegna estiva organizzata da Piccola Orchestra Italiana con il prezioso contributo del Comune di Fontanellato ospita, dunque, il concerto-spettacolo a ingresso libero, tutto da ascoltare, in collaborazione con Avis Fontanellato. In caso di maltempo, lo spettacolo verrà rimandato a data da destinarsi, per cui l’organizzazione e l’amministrazione consigliano, in caso di meteo incerto o non favorevole, di contattare il numero whatsapp 348.1234317 per verificare l’effettiva fattibilità del concerto, prima di mettersi in viaggio, o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La sensibilità di Cristicchi, il sapiente intreccio delle parole, lo hanno portato, negli anni, a occuparsi con delicata dolcezza di temi complessi: “Ti Regalerò Una Rosa”, vincitore del Festival di Sanremo 2007, che affrontava il tema della malattia mentale; lo spettacolo “Magazzino 18” con cui ha portato in scena il dramma di oltre 350mila profughi italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia, “Lo chiederemo agli alberi”, inno al silenzio, in cui porta ad esempio l’allodola che rappresenta l’umiltà quando si nutre delle piccole briciole, del poco che ha, e intona il suo canto dall’alba alla notte.

«Anche in un chicco di grano si nasconde l’universo/L’amore è l’unica strada, è l’unico motore/È la scintilla divina che custodisci nel cuore/Tu non cercare la felicità, semmai proteggila», versi sparsi da Abbi cura di me: e poi prosegue il viaggio tra monologhi e canzoni che alternano poesia e ironico divertissement.

L’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna (ORER) che lo accompagna in questa data è considerata una delle più importanti orchestre regionali italiane ed è stata riconosciuta allo Stato Italiano come Istituzione Concertistico-Orchestrale di rilevanza nazionale. Vincitrice di due Premi Abbiati, nel 1982 e nel 1986, l’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna è più volte ospite delle maggiori città europee, nordamericane ed asiatiche. Lungo è il catalogo delle trasmissioni radiofoniche e televisive, anche in mondovisione, e delle registrazioni discografiche ed in DVD, realizzate per marchi quali Decca, TDK, Ricordi, Fonit Cetra, Ermitage ed Eca.

 

La raccolta fondi di Musica in Castello 2019 è per Libera contro le mafie di Don Luigi Ciotti.

 

La rassegna “Musica in Castello” è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica di Enrico Grignaffini con la collaborazione del Comune di Fontanellato capofila.