Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Due dirigenti di una ditta che ha sede a Rubbiano di Solignano, un 53enne ed un 55enne, sono finiti sotto processo con l'accusa di lesioni colpose a seguito di un grave incidente sul lavoro che risale al maggio del 2012, quando un dipendente dell'azienda rimase ferito mentre lavorava in un cunicolo sotterraneo nei pressi del fiume Taro. L'uomo riportò ferite che i medici del pronto soccorso giudicato guaribili in 137 giorni, ai due imputati la Procura della Repubblica di Parma contesta di non aver fatto il possibile per evitare l'infortunio. La prossima udienza si terrà in maggio davanti al giudice monocratico Sebastiano Tosoni, l'accusa è rappresentata dal pubblico ministero Marirosa Parlangeli.