Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Disse di essere stata violentata a Bolzano, lungo l’Isarco, mentre tornava da scuola, ma quanto denunciato da una quindicenne era falso, si è inventata tutto "per attirare le attenzioni del fidanzato". Furono organizzate manifestazioni e ci fuono reazioni politiche.
Nel corso degli accertamenti – si legge in una nota – la ragazza ha spontaneamente dichiarato al pm e alla psicologa consulente che si è trattato di una dichiarazione non veritiera senza però valutare la dimensione che la vicenda avrebbe potuto assumere. Le dichiarazioni della ragazza minorenne – prosegue la Procura – sono riscontrate dagli elementi acquisiti nel corso delle indagini preliminari, in particolare dall’esito degli accertamenti tecnici della polizia scientifica”.