Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Un cittadino ecuadoriano di 21 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio e spaccio, è stato arrestato e ristretto ai domiciliari a Milano, è accusato di aver violentato una connazionale 18enne. La violenza sarebbe avvenuta nella notte tra il 24 e il 25 marzo all'interno dell'area verde di piazza Gasparri, in zona Comasina. I due giovani avevano trascorso la serata in un locale nel quartiere Brenta assieme ad altri amici, poi si sono recati nell'area verde dove hanno continuato a bere mischiando whisky. Le urla della ragazza sono state udite da una donna di 42 anni che ha assistito a parte della scena da una finestra e ha chiamato la polizia. All'arrivo degli agenti il 21enne si è scagliato contro i poliziotti mentre la ragazza è stata accompagnata all'ospedale Niguarda. Il giorno dopo, quando si è svegliata, ha ricostruito parte della serata.