Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Un medico di 63 anni è stato arrestato dalla Squadra mobile con l’accusa di violenza sessuale su minore, con le aggravanti dell’abuso di autorità e delle condizioni di fragilità psicologica della ragazza. Secondo le accuse avrebbe costretto una paziente sedicenne a subire atti sessuali. Si tratta di un neurologo che prima avrebbe invitato la madre della ragazza ad uscire fuori dalla stanza per creare una situazione di “empatia”, ma dopo averla invitata a sfilarsi la maglietta, stando alle accuse, avrebbe tentato di baciarla. Madre e figlia si sono così rivolte ad un altro medico che ha ritenuto di denunciare il collega.