Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Un piacentino di 55 anni è stato arrestato e ristretto agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale ai danni di due ragazzine.  L’inchiesta svolta dai vigili urbani tocca anche una educatrice del Comune di Piacenza, che è indagata per favoreggiamento secondo la polzia municipale avrebbe saputo e non denunciato gli abusi.

Le indagini sono partite nei primi mesi del 2018 quando una giovane ha denunciato le violenze che avrebbe subite dall’uomo nel periodo che risale agli anni dal  2001 al 2006.

La moglie dell’uomo, ascoltata dagli inquirenti, avrebbe anche confermato di aver scoperto il marito a guardare materiale pedo-pornografico.

L'uomo prima delle indagini era già stato allontanato dalla comunità dei testimoni di Geova di cui faceva parte, ma ai responsabili della comunità nulla viene contestato in quanto le informazioni le avrebbero ricevute in quanto ministri del culto.