Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Viene in possesso di un assegno rubato da un plico postale che recava l'importo di 2638 euro e lo incassa con un importo alterato di 9381 euro, questa l'accusa che viene contestata ad un 56enne di Crispano (Napoli), S. F. finito sotto processo a Parma dove la truffa sarebbe stata commessa. L'assegno era stato emesso da una ditta per il pagamento di un fornitore. Il fatto risale al marzo del 2012 ma il processo è tuttora in corso.