Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

"Con l'approvazione del "Proteggi Italia", La Lega ed il governo mantengono un'ulteriore promessa fatta ai territori, ai cittadini. La lotta al dissesto idrogeologico e la promozione della messa in sicurezza delle comunità sono patrimonio dell'azione di governo e del programma elettorale. I capisaldi del provvedimento sono quattro: emergenza, prevenzione, manutenzione e semplificazione della governance. Una "terapia del territorio", come l 'ha definita il premier Conte, che riguarda tutte le regioni, da Nord a Sud. Nel dettaglio, 10,853 miliardi, per il triennio 2019-2021, costituiscono il fondo a disposizione degli enti locali e delle regioni. Nello specifico, 3,1 miliardi, di immediata disponibilità, andranno alle sedici regioni e alle province autonome di Trento e Bolzano, colpite dal maltempo nei mesi di ottobre e novembre dello scorso anno e per le quali è stato decretato lo stato di emergenza; 6 miliardi e 599 milioni di euro costituiranno invece i fondi per la prevenzione, ossia per interventi strutturali, su impulso dei Presidenti di Regione in qualità di commissari straordinari per il dissesto. Per l'Emilia Romagna, nel triennio sopraindicato, saranno stanziati 135.011.054,78 euro. Stiamo lavorando perché il coordinamento delle risorse, la semplificazione delle procedure, la promozione di maggior investimenti e la loro sicura allocazione siano da garanzia per gli amministratori e i cittadini dei territori sofferenti confermando che la buona politica non può prescindere dalla loro sicurezza". Lo ha detto la senatrice parmense della Lega, Maria Gabriella Saponara