Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Va a pagare le tasse relative alle sue proprietà e scopre che una nipote le avrebbe "rubato" un appezzamento di terreno, la vicenda riguarda una 89enne signora residente a Solignano (Parma), la quale stando alla denuncia avrebbe scoperto che a sua insaputa avrebbe firmato gli atti che attestavano il passaggio di proprietà di un fondo agricolo che si trova nel comune della Val Taro. Dopo la denuncia è finita sotto processo una nipote di 52 anni, accusata anche di aver indotto in errore un notaio presentandogli la carta di identità contraffatta che sembrava essere quella dell'anziana zia. La denuncia risale al giugno del 2011, ma il tempo trascorso ha portato il processo alla prescrizione che è stata dichiarata nei giorni scorsi dal giudice del Tribunale di Parma Sebastiano Tosoni.