Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Il tribunale di Lodi ha condannato a 9 anni e 2 mesi ciascuno due uomini residenti a Casalpusterlengo, ognuno di loro dovrà versare anche 8 mila euro ad una delle due vittime, l'unica costituitasi parte civile. I due, secondo le accuse, fingendo di essere clienti sequestravano prostitute le rapinavano e le violentavano. Lo avrebbero fatto quattro volte, le vittime sono due romene e due albanesi. Le ragazze erano state avvicinate lungo la via Emilia Parmense a Piacenza, uno di loro dopo aver pattuito una prestazione in hotel caricava in auto la malcapitata, ma subito dopo si recava in un luogo isolato a San Rocco al Porto, dove dal baule dell'auto usciva il complice dove le prostitute dopo la rapina di soldi e cellulare sarebbero state anche stuprate.