Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Aveva perso la testa per una conoscente che di tanto in tanto gli chiedeva un passaggio in auto da Solignano a Fornovo Taro e dagli apprezzamenti espliciti non corrisposti dalla donna un giorno, incontrandola casualmente, avrebbe allungato le mani cercando un approccio sessuale. Sotto processo per violenza sessuale, per legge è tale anche un toccamento al di sopra dei pantaloni, è finito un 87enne residente a Solignano, il fatto sarebbe avvenuto nella sala d'aspetto della locale stazione ferroviaria dove la ragazza attendeva il treno. Stando alla denuncia l'anziano avrebbe toccato le natiche proferendo frasi inequivocabili, l'episodio secondo l'accusa sostenuta dal pubblico ministero Andrea Bianchi sarebbe avvenuto nel febbraio dello scorso anno. Il processo continuerà nel prossimo mese di ottobre davanti al collegio presieduto dal giudice Gennaro Mastroberardino, con a latere i magistrati Luca Agostini e Andrea Zullo