Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Il Gip del Tribunale di Parma ha accolto la richiesta di giudizio immediato per un commerciante 46enne parmigiano ed uno spacciatore nigeriano, accusati di aver stuprato una ragazza di 21 anni all'interno di un attico in via XXIV Maggio della cittadina emiliana. La richiesta è stata avanzata dal pm Andrea Bianchi: i due sono accusati dalla scorsa estate di aver abusato per ore e picchiato una giovane parmigiana di 21 anni, Nell'appartamento furono trovate corde e altri attrezzi sadomaso. La giovane dopo un primo approccio consenziente con l'uomo, sarebbe stata malmenata per un'intera notte. Il 46enne ha sempre respinto tutte le accuse.