Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

E' stato un anno da record, quello appena trascorso, alla Rocca di Fontanellato, in provincia di Parma: nel 2018, infatti, sono state oltre 55.000 le persone che vi hanno fatto visita. Una cifra, quella dei 55.337 visitatori, raggiunta grazie al grande afflusso nei fine settimana e grazie alla presenza di numerose scolaresche  nei giorni feriali attratte non solo dal classico tour del castello, ma anche dalla possibilità di svolgere laboratori didattici e creativi. Rispetto al 2017 c'è stato un incremento di oltre 3.300 turisti.

E' il Direttore della Rocca Sanvitale Pier Luca Bertè a presentare con soddisfazione  i dati nel dettaglio: “Non esistono ricette facili o sicure nel turismo, perchè è un settore che non dà garanzie ed oscilla in base ad una complessità notevole di fattori esterni, legati al meteo, all'economia,  talvolta indipendenti dai luoghi d'arte e dall'impegno di chi li gestisce e promuove. Anche nel 2018 però lo sforzo del team che gestisce la Rocca Sanvitale, come ogni anno, è stato massimo: penso che il valore aggiunto sia stato l'ottima intesa con questa amministrazione comunale con cui c'è grande sinergia e collaborazione. Da parte nostra abbiamo supportato molte iniziative, abbiamo incentivato i social network e abbiamo cercato di intercettare in maniera efficace i flussi turistici”.
 
Da dove arrivano i visitatori. “Il picco massimo è stato in aprile con 12.890 presenze – sottolinea Bertè - La regione con il maggior numero di visitatori si conferma la Lombardia, seguita dall’Emilia Romagna e dal Veneto. Fra gli stranieri, abbiamo avuto un incremento di australiani e delle piccole new entry da Finlandia, Egitto, Thailandia, Vietnam e Ecuador. E’ aumentato anche il numero dei giapponesi e dei russi, rispetto agli altri anni. Ma è dalla Francia, seguita da Regno Unito e Germania, che arriva la fetta più cospicua. Fra gli eventi, quello di maggior successo è stato – ancora una volta - quello di Halloween per le famiglie. Tra le novità sono piaciute la Cena al Buio in Castello e la Cena Anni Cinquanta. Confermiamo una buona partecipazione anche agli eventi per i bambini e le famiglie nelle domeniche a tema”.
 
Perchè è attrattivo il Castello? Tra i must della Rocca Sanvitale tre aspetti risultano attrattivi per i visitatori che la scelgono come meta: l'Affresco del Parmigianino, l'antica Camera Ottica – l'unica in funzione in Italia -  ed il fatto che si possano vivere esperienze all'interno del maniero, ad esempio, cene conviviali, visite guidate con animazione, iniziative divertenti tra arte e gaming, proposte per famiglie e bambini.
 
Il primo giorno del 2019 fa ben sperare: sono stati, infatti, 320 i turisti che hanno scelto la Rocca Sanvitale il pomeriggio del 1 gennaio nelle prime ore di apertura.
 
Segna in agenda. Tra i prossimi eventi imminenti in programma spiccano a febbraio la Cena Evento per San Valentino con animazione molto suggestiva dedicata al tema “Amore e Stelle Gemelle” (giovedì 14 febbraio), Spiriti in Castello con il Mentalista (sabato 23 febbraio) e Il castello di ghiaccio per i più piccoli (domenica 3 febbraio), divertente visita guidata con animazione.