Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Stanno per riaccendersi i riflettori sui Roero Days, la manifestazione enologica organizzata dal Consorzio di Tutela del Roero e dedicata ai grandi vini della Denominazione Roero.
L’edizione 2019 dei Roero Days si terrà domenica 31 marzo e lunedì 1° aprile a Bologna presso Palazzo Re Enzo, prestigiosa struttura duecentesca situata in centro città. Si tratta della quarta edizione della manifestazione: un successo costruito anno dopo anno, prima alla Reggia di Venaria Reale (2016), poi al Museo dei Navigli di Milano (2017) e infine in patria al Castello di Guarene (2018). I Roero Days 2019 scelgono la città di Bologna come capoluogo di una Regione da sempre sinonimo di eccellenza enogastronomica.
Grande novità per l’edizione Roero Days 2019: protagoniste saranno le prime bottiglie uscite in commercio che riportano in etichetta i nomi delle diverse MGA, le Menzioni Geografiche Aggiuntive, versione italiana dei cru francesi, indicatori dei vigneti più vocati per la produzione di vini di qualità.
Ambasciatori, come sempre, della manifestazione saranno i Produttori delle DOCG Roero: a aderire quest’anno 60 cantine e aziende vitivinicole, i cui rappresentanti saranno ognuno presso il proprio banco d’assaggio a presentare i vini e a raccontarne la storia.
Ricco e variegato sarà il programma dei Roero Days 2019, con eventi mirati ai professionisti del settore e altri dedicati a tutti gli appassionati. Si alterneranno infatti Laboratori di Degustazione curati da critici di prestigio, Assaggi di Cucina con prodotti tipici locali, presentazioni e tavole rotonde sulle tematiche enologiche e ambientali del Roero e altre proposte culturali come mostre fotografiche.