Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

View e-Privacy Directive Documents

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Torreano di Martignacco (Ud), 1 nov - "L'enogastronomia rappresenta una parte significativa del sistema economico e turistico della regione e gli eventi che utilizzano un format di promozione enogastronomica come Good, Friuli Doc, Gusti di frontiera, solo per citarne alcuni, riescono ad attrarre l'interesse di molti visitatori e portano ricadute positive sul territorio".

Lo ha affermato l'assessore alle Attività produttive e al Turismo del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, intervenendo oggi al taglio del nastro di Good 2018, il sesto salone delle specialità enogastronomiche e agroalimentari che sarà visitabile fino al 4 novembre alla fiera di Udine, con un programma che conta oltre 85 eventi ingresso gratuito.

Bini ha salutato con favore il ritorno di questa manifestazione dopo 3 anni di assenza, sottolineando l'importanza che la Giunta Fedriga ha assegnato all'enogastronomia e all'agroalimentare, riconoscendo al comparto un ruolo di forte attrattività anche sotto il profilo turistico.

"Ben vengano - ha aggiunto l'assessore - eventi come Good che promuovono l'enogastronomia ma vanno proposti in modo unitario. L'enogastronomia è una parte rilevante del nostro territorio anche se, non sempre, è conosciuta ed esportata nel mondo. Questo è un nostro limite. Dobbiamo promuovere di più e meglio le eccellenze perché abbiamo prodotti di qualità".

Bini si è quindi soffermato sui sistemi fieristici "che funzionano ma che devono orientarsi a competere anche al di fuori del Fvg".

Per l'esponente della Giunta, la Regione Fvg deve facilitare processi di rinnovamento e di integrazione fra le diverse anime del territorio, in quest'ottica, va auspicata la realizzazione di un coordinamento unico dell'intero sistema fieristico regionale per promuovere le nostre fiere.

Bini, infine, ha voluto esprimere la propria vicinanza ai paesi flagellati dal maltempo. "Noi siamo una terra meravigliosa - ha evidenziato - e nessuno deve dimenticare che il Friuli Venezia Giulia si piega ma non si spezza".

La prima delle quattro giornate di Good 2018 si è aperta, nell'area eventi del padiglione 2 della Fiera di Udine, con il talk show inaugurale "Cibo virtuale cibo reale" con Sonia Peronaci fondatrice di giallozafferano.it. ARC/LP/fc