Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

teschio

Sarebbe stata violentata per mesi, in un appartamento di Torino da un santone che doveva purificarla della negatività, vittima ciò sarebbe stata una giovane donna, all'epoca dei fatti ancora minorenne. Dalle indagini è emerso che la ragazza, insieme all'ex fidanzato e alla madre di quest'ultimo, dal settembre 2015 aveva iniziato a frequentare il presunto mago, un 69enne professore in pensione. L'uomo, avrebbe convinto la giovane di essere vittima di 'forti negativita'' ed a sottoporsi a riti di purificazione consistenti in rapporti sessuali, anche di gruppo, svolti sotto l'effetto di sostanze narcotizzanti. A tali riti, tra gli altri, hanno partecipato l'ex ragazzo, la madre di quest'ultimo e un amico del mago, un uomo di 73 anni. La polizia ha scoperto l'esistenza di una vera e propria setta con a capo il presunto mago, affiancato da una vera e propria gerarchia: apostolo, vestale, catalizzatori e ancelle. Secondo le accuse il gruppo avrebbe anche minacciato la giovane di non raccontare nulla, altrimenti avrebbero diffuso i filmati. A finire in manette tre persone di 73, 69 e 19 anni; il reato contestato è violenza di gruppo, aggravata dall'uso di sostanze narcotiche o stupefacenti e dalla minore età della vittima.

Padania Express - Logo