Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

giustizia

Gli venivano contestati un bacio sulla bocca e due palpeggiamenti sul seno e sulla coscia della figlioletta, per questo un 50enne peruviano è finito sotto processo a Milano. L'accusa, che contestava la violenza sessuale, aveva chiesto per lui una condanna a 6 anni ma il giudice l'ha assolto, durante le indagini era stato chiesto anche l'arresto ma era stato respinto. Sono state ritenute non affidabili le dichiarazioni della giovane, rilasciate quando è diventata quindicenne, dopo che si era presentata in ospedale a seguito del rapporto sessuale con un coetaneo che l'aveva filamato e reso pubblico.

Padania Express - Logo