Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

equitaliaEquitalia è stata condannata per non aver consentito l’accesso agli atti richiesto da un contribuente parmense, al quale erano state notificate delle cartelle di pagamento. La sentenza è stata emessa nei giorni scorsi dalla sezione di Parma del Tribunale Amministrativo Regionale. L’uomo che si è rivolto alla giustizia amministrativa nel novembre dello scorso anno aveva richiesto la “copia conforme all’originale del ruolo nominativo” e la “copia conforme all’originale delle cartelle di pagamento relative al proprio ruolo”, ma stando a quanto si legge nella sentenza dei giudici di Piazzale Santafiora, l’agenzia di riscossione non gli ha nemmeno risposto, quindi di fronte al “silenzio rigetto” della sua domanda ha fatto ricorso al Tar.

Brisighella torre orologio notturna

biciclette pixabay

lambruscolonga

Padania Express - Logo