Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

soldi

Ha  usato una carta d'identità contraffatta, sulla quale sono state apposte le finte generalità di un'altra persona, per aprire un conto corrente in una filiale bancaria a Parma, poi ha usato lo stesso conto per cambiare degli assegni sottratti al malcapitato al quale è stata sottratta l'identità. Queste le accuse che la Procura della Repubblica di Parma contesta ad un 26enne originario di Casal di Principe. Il processo si svolgerà davanti al giudice Paola Artusi il prossimo mese di marzo.

Padania Express - Logo