Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

donna pixabay 2

Ha diffuso un video porno in cui si vede un donna in macchina con quattro uomini. Per questo un trentunenne di La Spezia è stato rinviato a giudizio per diffamazione e lesioni colpose, lo ha rivelato il Secolo XIX, nella sua edizione di La Spezia. La vicenda risale all'ottobre 2014, na la quarantacinquenne protagonista delle scene hard ha presentato querela nel 2016. Secondo gli inquirenti l’indagato è entrato in possesso delle immagini in un secondo tempo e   ha pubblicato «abusivamente sulla piattaforma internet Whatsapp un video di contenuto pornografico riproducente la vittima in atteggiamenti erotici offendendone la reputazione. Così facendo la donna veniva a trovarsi esposta alla visione e ai commenti volgari degli utenti della rete».
Il pm Maurizio Caporuscio contesta anche il reato di lesioni colpose perchè la diffusione del video «avrebbe ingenerato nella donna uno stato di grave perturbamento psichico che le provocava una malattia guarita entro il quarantesimo giorno».

Padania Express - Logo